ultima modifica: Valeria  29/04/2016

Il Castellaccio - Frazione Capronno

La sommità della collina che sovrasta Capronno è chiamata dai documenti antichi castello o castellaccio. La zona boschiva non presenta oggi tracce visibili, ma nel 1970, in occasione di uno scavo agricolo, emersero alcuni resti di costruzione, reperti ceramici e laterizi risalenti all’epoca romana e longobarda.
La posizione dominante e la conformazione del terreno fanno pensare che qui potesse trovassi fin dall’epoca antica una cinta muraria o un fortilizio; la struttura poteva forse far parte di un sistema difensivo individuato anche a Brebbia, Ispra, Angera, Monvalle, Vergiate, Sesto Calende e Castelletto Ticino.

 

The summit of the hill that overlooks Capronno is referred to in old documents as castello or castellaccio (castle). No remains are visible now in this wooded area, but 1970 during agricultural work, the remains of walls, pottery and brick/tiles of Roman and Lombard epoch were unearthed.
The dominant position and shape of the land suggest that in antiquity there may have stood here a walled area or stronghold; such a structure may have formed part of a network of forts found also at Brebbia, Ispra, Angera, Monvalle, Vergiate, Sesto Calende and Castelletto Ticino.

Risultato
  • 3
(4 valutazioni)


Sguardi su Angera

Come raggiungerci

Vai alla mappa

Teniamoci in contatto

Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2016

| Note legali | Privacy Policy | Cookie Policy | Credits |
Regione Lombardia