ultima modifica: Valeria  29/04/2016

Alla scoperta della Palude Bruschera

La zona umida della Bruschera, di circa 164 ettari, collocata sulle sponde lombarde del Lago Maggiore a sud dell’abitato di Angera, rappresenta uno degli ultimi lembi di foresta allagata della Lombardia, caratterizzata da un vasto bosco umido di Ontano Nero, un sistema di risorgive, prati, stagni e canneti insieme a boschi di querce in cui sono inseriti piccoli appezzamenti agricoli.

Angera vista dall'Oasi della Bruschera
 

La forte valenza paesaggistica, ambientale ed ecologica, ne hanno comportato la designazione quale sito di importanza comunitaria Palude Bruschera e l’inclusione nella zona di protezione speciale Canneti del Lago Maggiore.
Il notevole interesse naturalistico di questo sito è dovuto alla presenza di habitat di interesse comunitario e al buono stato di conservazione degli stessi, oltre che alla presenza di elementi floristici e faunistici di pregio. L’area comprende diversi ecosistemi. La parte settentrionale dell’area è la più umida e qui sono localizzate le formazioni boschive a dominanza di ontani neri, gli estesi saliceti, frammisti canneti e cariceti, la presenza di una lanca arricchisce il quadro vegetazione con formazioni tipiche delle acque lentiche. La parte centro-meridionale risulta invece caratterizzata da un bosco a latifoglie mesofile con dominanza di querce.
L’accesso alla palude è possibile grazie a sentieri e strade sterrate, percorribili a piedi e in bicicletta. Gli ingressi sono tre: uno da Via Arena e due da Via Bruschera, nei pressi di un depuratore consortile. Una parte di questo impianto è un fitodepuratore che ha le parvenze di uno stagno con un’alta concentrazione di sostanze organiche particolarmente nutrienti per la fauna acquatica. Accanto a questo impianto, non lontano dal lago e dalla località Punta della Forca, sorge un capanno per il birdwatching.
La palude costituisce un rifugio per la fauna acquatica, per uccelli migratori, anfibi, rettili e piccoli mammiferi. Qui vi nidificano diverse specie animali tra cui aironi, folaghe, svassi, gallinelle d’acqua. Appostandosi con pazienza è possibile avvistare il nibbio bruno in volo, il falco di palude, il lodolaio, ma anche la nitticora, il porciglione e altri uccelli più o meno rari. I mammiferi più comuni sono la volpe, lo scoiattolo, il ghiro, il toporagno, il tasso. La flora e gli alberi sono altrettanto pregiati: si contano svariate specie di piante, anche se le più suggestive sono certamente l’iris d’acqua, la tifa e la ninfea.

Lapide in memoria di Alessandro Volta
Palazzo Comunale Piazza Garibaldi, 19

In un punto non ben identificato dell’area naturalistica, tra la palude e il lago, nel 1776 durante una gita in barca, lo scienziato Alessandro Volta, scoprì l'aria infiammabile nativa delle paludi, che altro non è che il metano.

L'incanto che ci regala l'Isolino
 Il sentiero che attraversa tutta l’area naturalistica costeggia l’Isolino Partegora, un piccolo golfo (gora) a cui deve il suo nome, rifugio di uccelli acquatici, in particolare cormorani e folaghe.

Discover the Bruschera Marshland

The Bruschera wetlands cover about 164 hectares on the Lombardy shore of Lake Maggiore, south of the town of Angera. They are one of the last patches of flooded woodland left in Lombardy, characterized by an extensive waterlogged black alder wood, and a group of springs, meadows, ponds and reed beds, as well as oak woodlands containing small plots of farmland.
Their landscape, environmental and ecological importance has led to the site's recognition (as 'Palude Bruschera') by the European Environment Agency and its inclusion in the specially protected zone of Lake Maggiore reed-beds.
The site's considerable naturalistic interest is due to the presence of well-preserved habitats of 'Community Importance', together with the presence of notable plant and animal species. The area includes a number of different ecosystems. The northern part is the wettest and it is here that woodland dominated by black alder, extensive willow groves, and mixed reeds and sedges are to be found. An oxbow lake enriches the plant life with typical still-water forms. The central and southern portions on the other hand are covered with deciduous woodland dominated by oak.

Paths and unmade roads give access to the marshland, on foot and by bicycle. There are three entrances: one from Via Arena and two from Via Bruschera, near a purification complex. The latter includes a phyto-treatment plant, which is a sort of pond with high concentrations of substances that are nutrients for water-dwelling animal life. Nearby, not far from the lake and a locality known as Punta della Forca, stands a birdwatching hide.
The marsh is a haven for aquatic wildlife, migratory birds, amphibians, reptiles and small mammals. Various bird species nest here, including herons, coots, grebes and moorhens. 
A patient wait may allow you to see the black kite in flight, the marsh harrier or the hobby, as well as the night heron, water rail and other birds, some rare. The most common mammals are the fox, squirrel, dormouse, shrew and badger. The trees and smaller plants are equally interesting; the most striking of the many species are the yellow iris, bulrush and water-lily.
At an unidentified point in the reserve (in the marsh or lake), during a boat trip in 1776 the renowned scientist Alessandro Volta discovered inflammable marsh gas, in other words methane.
The path that crosses the entire Nature Reserve borders Isolino Partegora, a small gulf (or 'gora', for which it is named) that is favoured by waterfowl, in particular cormorants and coots.

 

Risultato
  • 2
(4 valutazioni)


Sguardi su Angera

Come raggiungerci

Vai alla mappa
Ultime notizie
Bollette dell'acqua
Bollette dell'acqua
Emissione delle bollette dell'acqua dalla società Alfa
Apertura dello sportello idrico ad Angera
Apertura dello sportello idrico ad Angera
Lo sportello idrico della società Alfa sarà aperto ad Angera il giorno 25 giungo
Giudici Popolari
Giudici Popolari
Aggiornamento degli albi definitivi dei Giudici Popolari di Corte di Assise e di Corte di Assise di Appello

Teniamoci in contatto

Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl Copyright © 2016

| Note legali | Privacy Policy | Cookie Policy | Credits |
Regione Lombardia